La nuova Courmayeur

COURMAYEUR. La perla valdostana punta, in queste settimane bianche in arrivo dopo il lungo periodo natalizio, su alcuni aspetti innovativi: cibo, divertimento, sport e shopping, facendo di Courmayeur un riassunto dei pregi dell'Italia ma senza difetti, assieme alle lussuose terme di Pré-St.Didier. Qui tutto è talmente bello, soave, talmente rilassato che perdoni anche le piccole ingenuità agli occhi dei turisti che investono tanto pur di venire qua. Il Monte Bianco te lo puoi vedere in cinemascope con il nuovo Skyway, la funivia inaugurata un annetto fa e che per 48 euro ti porta dai 1300 metri di Pontal ai 3466 di Punta Helbronner facendo scalo ai 2173 di Pavillon du Mont Frety. Una volta su ci si può saziare della vista ravvicinata del punto più alto dell'Europa occidentale. Il Monte Bianco c'è ma non si vede dal centro cittadino. Perché è lui il padrone del luogo, il genius loci incombente, al punto che Courmayeur aveva anni fa in mente di cambiare il toponimo in Courmayeur-Mont-Blanc ma il referendum tenutosi nel 2014 non raggiunse il quorum. Quindi la cittadina della Valdigne non ha cambiato l'identità ma il look. Cioè si è «ribrandizzata», con nuovi marchi di moda extra lusso per clienti vip con portafoglio gonfio di quattrini.

Share

SkyWay Cocktail Competition

SkyWay Cocktail Competition

SkyWay Cocktail Competition ..