Le eccellenze valdostane

La Valle d’Aosta cambia volto. A breve distanza di tempo sono state inaugurate due strutture importanti e, per certi versi, apparentemente opposte: nel 2015 l’avveniristica Skyway del Monte Bianco con grande impiego di tecnologie modernissime e nel 2016 il sito megalitico di Saint Martin de Corléans, un affascinante percorso archeologico con testimonianze di vita e tecnologia che coprono circa quattromila anni a partire dal V millennio prima di Cristo.  

 

Tra Skyway e Saint Martin si colloca un’offerta sportiva, turistica e culturaleche va dalle salite rocciose alle discese sciistiche, dai parchi naturali come quello del Mont Avic, ai forti, come quello di Bard, trasformati in musei, e ai musei, come quello di Storia Naturale, ospitati in castelli. Anche le soluzioni alberghiere si vanno rapidamente diversificando, dai campeggi agli «alberghi diffusi» e l’ampio spettro della diversificazione consente due stagioni turistiche piene, quella invernale e quella estiva, nonché manifestazioni di grande richiamo come la Fiera di Sant’Orso e un variegato turismo legato a convegni e congressi. 

 

A fianco del turismo è bene guardare ai vini valdostani, all’artigianato valdostano, all’industria valdostana con eccellenze forse più note all’estero che in Italia, dagli attrezzi per l’alpinismo agli acciai di altissima qualità, fino all’editoria di montagna.  

 

Share

SkyWay Cocktail Competition

SkyWay Cocktail Competition

SkyWay Cocktail Competition ..